Quanto costa assicurazione auto d’epoca

Molti proprietari di auto che stanno per iscrivere la propria vettura al registro delle auto d’epoca, si chiedono a quanto potrà ammontare il costo dell’assicurazione una volta che la macchina sarà iscritta. Premettendo che non esiste un costo fisso, ma varia da compagnia a compagnia, si può comunque dire che i costi sono decisamente più bassi di una normale RCA.

Per essere però idonea alle agevolazioni di cui sopra, l’auto deve essere riconosciuta come mezzo storico e per avere tale status deve rispettare alcune condizioni:

  • La data di immatricolazione dell’auto deve risalire ad oltre venti anni prima.
  • Per essere considerata di interesse storico, sociale o culturale, deve presentarsi in ottime condizioni in merito alla carrozzeria. Inoltre, interni e componenti del motore devono essere originali o comunque legittimati.
  • Deve essere iscritta all’ASI (Automotoclub Storico Italiano). Per essere accettati bisogna prima essere presentati come tesserati da una qualunque altra associazione di auto d’epoca sul territorio nazionale.

 Assicurazione auto d’epoca: cosa offrono

Non appena si è ricevuto l’ok e l’auto è registrata all’Asi, si potrà procedere con la sottoscrizione di un’assicurazione auto dedicata (bisogna aver compiuto i 23 anni di età). Oltre che nella polizza assicurativa, i vantaggi sono legati all’esenzione dal bollo auto (si pagheranno soltanto 110 euro come tassa di circolazione).

In merito alla polizza assicurativa, uno dei grandi vantaggi è di non essere soggetti al sistema di bonus-malus, perché per le auto storiche è prevista una sola classe di merito. La guida dell’auto può essere affidata a chiunque, perché l’assicurazione copre i danni effettuati anche se alla guida non c’è il proprietario del mezzo. Inoltre, dedicata alle auto d’epoca c’è anche la copertura in caso di danni per la partecipazione ad eventi come manifestazioni sportive (purché non abbiano carattere competitivo), sfilate e raduni.

Assicurazione auto d’epoca: i costi

Come abbiamo visto in precedenza, il costo varia da compagnia a compagnia. Se si cerca la convenienza, è consigliabile cercare di reperire più preventivi proposti dalle compagnie assicurative che operano online. Esse consentono di accedere ad agevolazioni maggiori, che portano ad un notevole risparmio rispetto alle compagnie assicuratrici tradizionali.

Proprio grazie alla grande e spietata concorrenza che impera tra le assicurazioni, valutando più preventivi ci si renderà conto di due cose: la prima è come i prezzi possono essere notevolmente diversi tra le varie compagnie assicuratrici. La seconda è che sarà possibile sfruttare la grande concorrenza a proprio vantaggio, trovando polizze a costi decisamente interessanti.

Richiedere i preventivi attraverso l’web è molto semplice e si possono seguire due strade: riempire il form di richiesta preventivo sulla home page di ogni compagnia assicuratrice, o utilizzare i siti che in automatico mettono a confronto le offerte di molte compagnie di assicurazione, mostrando quale sia la più conveniente sulla base delle vostre richieste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi